browbeat the showdown

The Showdown: i Browbeat sono i pesi massimi dell’hardcore

I Browbeat sono una di quelle band che mi accompagna fin dall’adolescenza, cioè da quando, pischello, iniziai a frequentare il giro underground bolognese e zone limitrofe. Visti parecchie volte a inizio 2000 in supporto a “No Salvation” e “Audioviolence” prima che, nel 2007, mettessero il progetto in stand by per esplorare soluzioni sempre iper violente ma di grande valore (The

da4th god bless evil pt 2 recensione review

God Bless Evil pt. 2 dei Da4th: pizza of death

I Da4th sono una realtà beatdown dello stivale attiva dal 2008 che, partendo dalla CBC city Caserta, hanno collezionato svariate partecipazioni a festival tedeschi e tour in UK. Il loro nuovo EP “God Bless Evil, Pt. 2” è una manata pesantissima che racchiude l’ABC di come dovrebbe essere fatto un genere da pit ad alto pericolo di infortunio, cesellato dalle

fury department friendship oldness commitment recensione

Fury Department: hardcore truck squad

Un mix massiccio di super eroi, tutti provenienti da città (Milano, Cagliari, Modena, Caserta, Salerno) e collettivi differenti, forma il nucleo di questo nuovo progetto che attinge a piene mani dagli action movies anni 80/90 e dalla scena Hardcore metallizzata americana di inizio 2000. Doppia cassa a pioggia, riffoni al piombo, rallentamenti alternati a parti veloci e 2 step; lo

every time i die radical recensione review

Radical degli Every Time I Die: camicie a scacchi e corone

Gli Every Time I Die sono a parere di molti, e anche del sottoscritto, uno dei pochi casi esistenti di band del giro Impericon ad essere invecchiate non bene, ma benissimo. Nonostante infiniti tour con artisti di stampo prettamente metalcore e una carriera di quasi 25 anni tra Warped Tour e Never Say Die! il quintetto di Buffalo ha ampliato