1969: Achille Lauro e Boss Doms hanno spiazzato tutti, di nuovo

Dopo aver esplorato trap ed elettronica Achille Lauro e Boss Doms si danno al rock, stravolgendo le aspettative e dando nuova linfa alla “musica italiana” nel senso più classico. Il loro nuovo disco 1969 è un riuscito tentativo di conciliare tradizione e sperimentazione, capiamo perchè.

Recensioni 4×1: Mistaman&Fid Mella, Anderson .Paak, Victor Kwality, Mezzosangue

Mistaman & Fid Mella – L’Universo Non Esiste Uscito per Unlimited Struggle,  L’Universo Non Esiste è un album breve quanto denso di significati, capace di cogliere nel profondo il mondo contemporaneo. Una riflessione condotta con ironia e complessi giochi di parole, che si oppone all’ignoranza, alla mancanza di tecniche, all’arrivismo, alla dispersione di coscienza causata dalla tecnologia: gli spazi virtuali

ketama 126 live

Ketama126 porta Rehab sul palco di Bologna – Live Report

Dopo essere rimasti estasiati da Rehab, l’ultimo lavoro di Ketama126, tutta la redazione di BUGzine non vedeva l’ora di vedere questa perla rara di album su un palco. Ketama fa un live veloce ma intenso, senza un attimo di pausa, portando praticamente tutto il suo ultimo album e qualche perla rara dei dischi precedenti, tra cui Pezzi, (featuring con Side

Siamo Tempesta: gli Azione Diretta mi hanno fatto tornare ad ascoltare Oi – Recensione

Saranno stati 4 o 5 anni che non mi mettevo ad ascoltare un disco Oi, se togliamo un must come quello dei Bull Brigade, al mio allontanamento dalla scena delle teste rasate hanno contribuito tanti fattori personali e un cambiamento di gusti musicali orientato verso l’hardcore ma gli Azione Diretta da Perugia con il loro ultimo lavoro Siamo Tempesta sono riusciti a farmi riavvicinare al genere.

malto beered music festival

Beered Music Festival x Malto con Johnny Marsiglia, Claver Gold, The André, Skiantos e Punkreas – Live Report

Due giorni intensi sono stati quelli di sabato e domenica con un grosso festival musicale ospitato dentro Malto, festa della birra artigianale dentro l’Unipol Arena di Bologna. Nel fine settimana si sono esibiti sul palco quasi 20 artisti, tutti di altissimo livello, noi vi riportiamo lo show di quelli che erano più nelle corde di BUGzine. Partiamo da sabato 6

HYPE AURA, l’opera prima dei Coma Cose

Dopo l’EP Inverno Ticinese e vari singoli è arrivato il primo disco ufficiale dei Coma Cose, HYPE AURA. Le aspettative erano alte e la sfida era ardua: eguagliare i successi già usciti senza diventare scontati. Qui di seguito due parole – quasi fuori tempo limite – sull’ultima fatica del duo milanese. Il nome del disco non mi è piaciuto fin

jeru the damaja inoki dsa commando live

Jeru The Damaja, DSA Commando e Inoki @ Estragon Club – Live Report

Dopo la commovente serata dei Cor Veleno l’old school ha continuato a farla da padrone in quel di Bologna. All’Estragon infatti si sarebbero esibiti due pesi massimi del rap italiano come Inoki e i DSA Commando e una vera e propria leggenda dell’hip hop americano: Jeru The Damaja. Il primo a inaugurare il palco è proprio “Fabiano detto Inoki” e

I Cor Veleno suonano lo spirito di Primo a Bologna – Live Report

Venerdì sera siamo andati al live dei Cor Veleno al Locomotiv Club di Bologna con un po’ il groppo alla gola, coscienti della mancanza di Primo ma fiduciosi sul grande show che comunque Grandi Numeri e Squarta avrebbero portato. E così è stato, dopo averli visti l’anno scorso al Curtarock di Padova, lo storico gruppo romano si riconferma al top

Recensioni 4×1: Achille Lauro; M¥SS KETA; Coez; Caleb.

Questa settimana le nostre Recensioni 4×1 sono tutte italiane e tutte dedicate all’amore: sia nella chiave romantica di Achille Lauro, Coez e Caleb sia in quella piccante di M¥SS KETA. Il disco d’esordio di Quentin 40 l’abbiamo saltato per svilupparlo più approfonditamente, non temete.

“Dovremmo avere tutti lo stesso obbiettivo: portare in giro colore.” – Intervista a Sabe

Abbiamo intervistato il writer brianzolo in occasione della mostra organizzata con il Graffiti Bench Shop per questo 28 Marzo (info qui). Ci ha parlato dell’evoluzione del suo stile e del suo modo di intendere questa cultura.

Recensioni 4×1: EGreen & Craig G; Ninho; PNL; Rich The Kid.

Egreen, Craig G & The WZA – OG’S Egreen dovreste conoscerlo, è un bulldozer da palco della scena nostrana, Craig G invece è una storica personalità dell’hiphop americano che ha mosso molto pur agendo spesso “dietro le quinte”. Attivo dall’85 ed originario di Queensbridge, New York, è stato un temuto freestyler ed ha contribuito alle colonne sonore di alcuni film

national wake

Tra Punk e Apartheid: storia del movimento sudafricano degli anni ’70

16 Giugno 1976: a Soweto, sobborgo di Johannesburg, iniziano violenti scontri tra studenti e la polizia del National Party, proprio in questo scenario di opposizione alle politiche segregazioniste degli Afrikaner che, alla fine degli anni ’70, prende piede una piccola scena punk.

Mademoiselle: lo sfogo di Sfera Ebbasta

Nell’ultimo periodo ne abbiamo sentite di ogni sul rap fra Achille Lauro e Sfera Ebbasta, con Striscia La Notizia e i media generalisti che ci hanno ricamato sopra fantasie e teorie assurde.Dopo un lungo silenzio Sfera ha perso la pazienza e ha rilasciato oggi un singolo dove si toglie un po’ di sassolini dalle scarpe, a ragion dovuta.

Peter Dinklage, il Tyrion Lannister di GoT, aveva una band punk negli anni ’90

Ormai pure i muri conoscono chi sia Peter Dinklage, il successo di Game Of Thrones è a livelli assurdi e il personaggio interpretato da Peter, ovvero Tyrion Lannister, è uno dei più amati per via della sua intelligenza e ironia; ma se andiamo a guardare la sua biografia scopriamo una cosa che ha parecchio a che fare con i temi