collettivo exagora

COLLETTIVO EXAGORA – Milano City Insider

Gli artisti raccontano le città e le città raccontano gli artisti. City Insider è la rubrica in cui chiederemo ai protagonisti delle scene locali di raccontarsi attraverso tre luoghi che sono (o sono stati) punti di riferimento per il loro percorso artistico e personale. Episodio 14 – COLLETTIVO EXAGORA Il progetto Exagora nasce dall’iniziativa di Matteo, Yassa e Bongi, tre ragazzi che,

jake la furia ferro del mestiere recensione

Jake La Furia non ha mai messo via il “Ferro del mestiere”

Quando Jake La Furia ha annunciato il nuovo disco da solista siamo rimasti tutti con il fiato sospeso. Dopo l’enorme successo di 17, un disco solista poteva essere o una riconferma del suo status o una delusione, e dopo quasi un mese dall’uscita di Ferro del mestiere possiamo dire che non ci ha certo deluso. Dobbiamo abituarci all’idea che gli

decoder cyberpunk milano

L’esperienza del collettivo DECODER a Milano 1987-1998

I PIEDI SULLA STRADA, LA TESTA NEI COMPUTER Controculture, movimenti sotterranei e informazione libera. La controcultura cyberpunk approda in Italia, a metà degli anni ottanta, sui circuiti e cortocircuiti delle pagine di una rivista dalle tematiche all’avanguardia, Decoder: rivista internazionale underground. Lo scopo: creare connessioni, network reali e virtuali, sottoforma di interferenza dai normali sistemi di informazione. Il motore pulsante

Mate: non c’è ancora uno spray perfetto

Yo Mate, vorrei che cominciassi con la descrizione di te (il primo pezzo, cosa significa il tuo tag). Ciao, si certo!Allora ho avuto modo di vedere lo sviluppo dell’arte contemporanea in Italia, che mi ha portato all’inizio di un percorso artistico, prima dipingendo graffiti sui muri della città, completato, poi, con gli studi all’Accademia di Belle Arti di Brera a

Colla Zio e il nuovo singolo Solo La Notte: l’ambizione di creare una musica diversa

Colla come collettivo, Zio come intercalare. Due Andrea, due Tommaso e un Francesco formano una delle nuove proposte più interessanti della sempre interessante Woodworm, label che ormai negli anni ci ha abituati ad artisti poliedrici e di indubbio valore musicale; insieme a “tutti i nostri amici, tutti quelli che abbiamo incontrato per strada e nelle piazze di Milano” i 5