matt skiba blink 182 magia

Matt Skiba dei Blink 182 ha sabotato un festival con la magia nera

No, non è uno scherzo. Matt Skiba, storica voce degli Alkaline Trio e, dal 2015, sostituto di DeLonge alla voce dei Blink 182 ha affermato di considerasi un mago pagano e ha usato tutta la sua energia spirituale per fare si che il Fyre Festival non avvenisse. La cosa inquietante è che sembra esserci riuscito.

Ricapitoliamo un attimo: il Fyre Festival per chi non lo sapesse doveva essere un festival per ricchi figli di papà che si sarebbe dovuto svolgere alle Bahamas, organizzato da Billy McFarland, un multimiliardario americano, e il rapper Ja Rule. Per farla breve è andato tutto in vacca, gli artisti non si sono presentati, al posto di ville e pranzi gourmet c’erano tende e panini confezionati, il signor McFarland si è beccato 6 anni di carcere per frode e gli hanno confiscato 26 milioni di dollari.

Ora dopo questo piccolo preambolo per farvi capire meglio la situazione torniamo a Matt Skiba e alla magia. Come riporta NME il chitarrista e cantante ha detto:

Avevo delle brutte sensazioni riguardo questo evento, considero me stesso come un mago e un pagano. Con tutte le forze della mia energia ho voluto che il Fyre non si avverasse. Ho messo tutta l’elettricità e l’energia nel mio corpo affinchè questa cosa non avvenisse.

I Blink in teoria avrebbero dovuto suonare a questo festival insieme ai Migos e tanti altri ma avevano rinunciato all’ultimo minuto dicendo che avevano avuto problemi logistici. Ora però scopriamo dei dettagli in più: “quelle erano cazzate, ho usato la mia magia e sembra abbia funzionato”.
La band californiana non è nuova ad avere a che fare con il soprannaturale visto che proprio il predecessore di Skiba, lo storico cantante DeLonge, ha affermato di aver lasciato la band a causa della sua passione per il mondo degli UFO (peccato che la sua società che se ne occupa ora sia sommersa di debiti).

Bella sta commistione di punk e black metal eh?

🐞 Segui BUGzine su Facebook ed Instagram.