Ex-Centrale: la rinascita del Laboratorio Crash

Una raccolta fondi e una festa al Granata per rigenerare l’ex-centrale del latte, la nuova casa del Laboratorio Crash.

Il Laboratorio Crash è stato per molti anni uno dei più grandi centri culturali di Bologna, ha ospitato nomi che vanno dagli Onyx ai Colle Der Fomento passando per i Subsonica e Daddy G dei Massive Attack, è stato una dimora fissa per tante realtà dell’underground elettronico (riunite solo la bandiera del Warehouse Party) e un punto di riferimento nazionale per la scena punk e ska.

Il grande stabile occupato è stato sgomberato dalla polizia nell’agosto 2016, come inizio di una stretta repressiva sui centri sociali che ha coinvolto anche Labas e poi XM24. Dopo diverse occupazioni negli ultimi 3 anni sembra che questo polo culturale abbia finalmente trovato una nuova casa: l’ex-centrale del latte in via di Corticella 129.

I ragazzi e  le ragazze coinvolti stanno lavorando sodo per rimetterea disposizione di tutti l’edificio, inagibile e in disuso da anni. Per assicurarsi di avere i mezzi necessari a una ristrutturazione del genere è stata lanciata una campagna di crowdfounding sul sito produzionidalbasso, che puoi sostenere da questo sito.

Oltre alla raccolta fondi online il collettivo sta proponendo un calendario di iniziative in vari luoghi di bologna, creando eventi di autofinanziamento e cene sociali ogni settimana. Il prossimo appuntamento è sabato 30 novembre al Granata, uno spazio a noi caro, con un dj set drum’n’bass a cura del Bologna Underground Movement.

Ogni occasione è buona per supportare le realtà indipendenti e autogestite, le uniche a portare una socialità e una cultura libere dalle logiche istituzionali e imprenditoriali, spazi liberi per esprimersi e per divertirsi. Fate sentire il vostro supporto partecipando alle iniziative o con un contributo economico, è importante per la nostra città.

Un abbraccio solidale anche ai ragazzi di XM24 approdati alla Caserma Sani, un nuovo spazio da difendere a Bologna.