Curtarock 2018 con DSA Commando, Bull Brigade, Cor Veleno e tanti altri – Live Report

Abbiamo deciso un po’ all’ultimo di andare al Curtarock quest’anno, per me era la prima edizione per altri della redazione la seconda. Che dire? Per fortuna che abbiamo deciso di andare perchè è stato una bomba.

Ormai, se seguite i nostri live report, ci avrete fatto l’abitudine: siamo arrivati in ritardo anche sta volta. Mea culpa. Purtroppo ci siamo persi lo show dei Toxic Shock e siamo arrivati sul finire di quello della Ida Killa Crew, e devo dire che i ragazzi che formano quest’ultimo gruppo mi hanno piacevolmente sorpreso: rap alla vecchia maniera con parecchie influenze della nuova scuola, particolarmente gradita la rivisitazione di Look At Me di XXXTENTACION.

siberian meat grinder

Non perdo tempo e prendo fuori la mia reflex, sull’Hardcore Stage stanno per esibirsi i russi Siberian Meat Grinder e visto che tre di loro vengono dai Moscow Death Brigade promettono scintille.
Infatti non deludono le aspettavive: live da paura e molto scenico con il cantante mascherato per tutto il live e l’arrivo, sulle note di Hail To The Tsar, della loro mascotte, un orso incazzato nero.
Se dovessero tornare dalle vostre parti non perdeteveli perchè sono indimenticabili.

Prima di passare al prossimo gruppo una menzione all’organizzazione del Curtarock semplicemente impeccabile: posto bellissimo con ogni comodità, pizzeria, grapperia, tendone street food e quello per i cocktail (attenti al mojito che crea dipendenza data la bontà), maxischermi per seguire i live e tante altre chicche, insomma una gran bella situazione.

Anche qui, come spesso accade ultimamente per rendere i cambi palco più rapidi, ci sono due stage e su quello Hip Hop stanno già sparando rime a raffica i Cor Veleno: Grandi Numeri e DJ Squarta portano in alto il nome di Primo Brown scaldando il pubblico con pungenti scambi di battute fra i due.
Insomma Primo da lassù ne sarà stato contento.

bull brigade

Corro sull’altro palco perchè i Bull Brigade stanno già scaldando gli strumenti, parte il live e torno quindicenne a quando li vidi la prima volta appena usciti con Strade Smarrite. Ma ora sono passati quasi 10 anni e la band di Torino ha alle spalle un altro album, Vita Libertà, ma la carica è sempre la stessa. Nonostante la giornata di lavoro alle spalle e una che li aspetta il giorno dopo mettono tutta l’anima e regalano uno show impeccabile al pubblico del Curtarock.
(P.S. iscrivetevi al nostro canale YouTube che a settembre avremo una bella sorpresa per voi riguardante questi ragazzi piemontesi).

Chiudono le danze i DSA Commando, li abbiamo visti poche settimane fa al Distruggi La Bassa di Ferrara ma siamo carichi come se fosse la prima volta.
Il gruppo di Savona incendia ancora una volta il palco con tutto il loro repertorio a tema horror e splatter regalando al pubblico un live esplosivo.

dsa commando

Finisce tutto abbastanza presto e torniamo a casa ancora una volta contenti di ciò a cui abbiamo assistito. Bravi tutti.

Foto di T–Chrome Photos
Sono in vendita le stampe in alta qualità delle foto di questo e di tutti i live report di BUGzine, per info scrivere una mail a contatti.bugzine@gmail.com o un messaggio privato alla pagina Facebook o Instagram.