tedua la divina commedia recensione

La Divina Commedia di Tedua: una crescita tra Inferno e Purgatorio

Il 6 dicembre 2022, a più di un anno dalla raccolta di freestyle Don’t Panic, Tedua torna con Lo- Fi For U, quarto capitolo della saga Lo- Fi prodotta da Shune. La traccia viene intesa come anticipazione de La Divina Commedia, album atteso nel 2023 e le cui basi erano state poste, come nel caso di Orange County, da un

ugly slowthai

UGLY di Slowthai, ovvero un’esortazione ad amare sé stessi e le proprie contraddizioni

Come suggerisce il titolo dell’album, acronimo di U Gotta Love Yourself, il nuovo progetto di Slowthai è una vera e propria dichiarazione di intenti orientata a suggerire all’ascoltatore la necessità di amare sé stessi, perché nessuno si senta solo nelle proprie insicurezze. Non serviva certo un articolo per sviscerare l’ecletticità di Slowthai, un rapper che già dai suoi esordi spaziava

Tutti gli artisti internazionali che suoneranno in Italia

Finalmente sembra che stiano ricominciando i concerti. Nell’ultimo periodo sono state annunciate alcune date italiane di artisti oltreoceano. Tra i primi troviamo A$AP Rocky che si esibirà il 18 giugno al Firenze Rock 2022. C’è poi Kendrick Lamar che dopo la data annullata del 2020, e dopo otto anni dalla sua prima esibizione in Italia, tornerà il 23 giugno 2022 al

nazca sidstopia

Sidstopia nel deserto del Nazca

I grandiosi disegni dei Nazca nelle pianure del Perù rappresentano disegni di animali tipici dell’ecosistema delle zone: balene, colibrì, pappagalli, condor e altri. Si ritiene che i disegni della pianura del Nazca siano stati tracciati dalla antica civiltà omonima in un periodo compreso tra il 300 a.C. e il 500d d.C. Proprio da quel luogo e da quei simboli grandiosi viene “Nazca”, il nuovo pezzo di Sidstopia, rapper ravennate classe ’98, che ha un approccio alla scrittura simile a quello attraverso cui i Nazca creavano i loro “disegni”.

Archeologia Web: storia dei forum di graffiti italiani

In molti sono d’accordo sul collocare la Golden Age dei graffiti in Italia a cavallo tra la fine degli anni 90′ e i primi  anni 2000; era quindi inevitabile che alla fine del primo decennio del nuovo millennio i writer si sarebbero avventurati, spinti dall’ego e dalla passione, su internet. Oggi vi propongo una breve guida ai siti e forum